Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

05/08/2008
Contrasto alla devianza e alla criminalità, nuovo bando della Regione

E’ destinato a finanziare progetti di contrasto alla devianza e alla criminalità e a favore delle persone in esecuzione penale ed ex detenuti l’ultimo il bando approvato dalla Giunta regionale prima della pausa estiva su proposta dell’assessore al Welfare, Teresa Angela Migliasso.
Le risorse, stanziate dagli assessorati al Welfare, al Turismo e Sport, alla Cultura e al Commercio, ammontano a 925.000 euro. Gli interventi dovranno comprendere: strategie di prevenzione e di sensibilizzazione della popolazione sulle tematiche della legalità, della devianza e della pena; azioni di miglioramento delle condizioni di vita durante la detenzione attraverso l’offerta di opportunità formative e lavorative finalizzate al reinserimento e alla futura autonomia, iniziative culturali e sportive; iniziative di sostegno e accompagnamento alle persone beneficiarie del provvedimento dell’indulto o in uscita dal carcere. Sono previsti inoltre progetti specifici a favore delle donne detenute e dei bambini presenti negli Istituti penitenziari e per particolari fasce di popolazione in esecuzione penale: stranieri, sex-offenders, tossicodipendenti, persone con problemi psichiatrici.

Le iniziative dovranno essere realizzate attraverso la collaborazione fra enti locali, enti pubblici, Amministrazione penitenziaria e altri soggetti funzionali all’attuazione degli interventi, quali agenzie formative, associazioni culturali, sportive e di volontariato, cooperative, cooperative sociali e loro consorzi. La partnership deve obbligatoriamente comprendere il Gruppo operativo locale del territorio di appartenenza e, per i progetti che si attuano all’interno degli istituti penitenziari, la direzione dell’istituto.
I progetti devono essere presentati alla direzione Politiche sociali (Corso Stati Uniti 1 a Torino) entro il 10 ottobre 2008.
Secondo l’assessore Migliasso, “gli interventi in questo settore costituiscono ormai da anni espressione di una progettualità in rete tra le diverse realtà istituzionali del territorio, il mondo del lavoro e del volontariato, che ha portato alla costituzione dei gruppi operativi locali per garantire comunicazione e coordinamento tra le diverse iniziative.
Il successo delle proposte sinora realizzate dà vigore ad un costante e crescente impegno a favore di cittadini che vivono una condizione di vita difficile. Costruire politiche di integrazione si configura, da un lato, come rinuncia alla sola repressione penale dei comportamenti, dall’altro come un contributo significativo alla difesa sociale attraverso il contenimento del rischio di recidiva”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.