Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

27/08/2008
Alesssandria, affrontato il problema delle scritte sui muri.

L'iniziativa del Presidente della Commissione Politiche Ambientali, che ha anche competenza sul Decoro Urbano, Mario Bocchio, ha stimolato un ampio dibattito destinato ad essere ripreso dalla Commissione Sicurezza (per quanto riguarda i risvolti vandalici della problematica) e in Consiglio Comunale, dove verrà presentato un Ordine del Giorno che riprende molti dei contenuti di un precedente documento del Capogruppo di AN, Antonio Maconi, che nel corso della passata legislatura non è mai stato votato dall'Aula.
"Non mi interessava fare una semplice seduta di Commissione - spiega Bocchio -. Credo che l'argomento richieda un approfondimento e potrà trovare una serie di convergenze tra diverse forze politiche. Da tempo assistiamo anche in città al proliferare di scritte che rovinano muri e monumenti. Non sto parlando ovviamente di iniziative come quelle in passato messe in campo, in cui, su spazi appositi si è dato spazio alla libera creatività dei graffitari. Semmai quello è un esempio di quanto si potrebbe fare per evitare che la città sia continuamente deturpata. I danni, mi sembra evidente, sono sia per gli edifici pubblici che per quelli privati".

E sul fenomeno dei danni ai privati ha voluto soffermarsi proprio lo stesso Maconi: " Troppo spesso assistiamo al fenomeno di case e palazzi appena finiti di tinteggiare o restaurare che, 24 ore dopo sono già pieni di scritte senza senso o di strani disegni. Il privato poi è costretto a intervenire, spendendo fior di soldi per rifare un lavoro che è già costato.
Ma lo stesso vale per edifici pubblici o monumenti. Io chiedo di discutere di questo problema da due punti di vista, da un lato credo che bisognerebbe individuare uno spazio per lasciare libertà ai creativi, di rispondere, scrivere, vergare emblemi e immagini, simboli e quant'altro la loro fantasia suggerisca".
"Dall'altro però bisognerà aumentare la sorveglianza - ha ribadito l'Assessore al Decoro Urbano, Ugo Robutti -. I Vigili Urbani dovranno aumentare i controlli. Non credo che ci vorrebbero gli elicotteri con gli infrarossi, come ha fatto il Sindaco Giuliani a New York, ma bisogna sorvegliare, mettendo da parte la generale indulgenza che accompagna questo fenomeno".

Un fenomeno dilagante, come conferma il proliferare di scritte di ogni genere sui muri. Chissà che con una parete bianca da utilizzare a piacere con calma e senza guardarsi le spalle ogni attimo, il messaggio non diventi più comprensibile. Oppure al posto di una parete bianca, potrebbero esserci "spazi di aree degradate, che così offrirebbero una diversa immagine di sé", ha proposto il Capogruppo della Lega Nord, Gianfranco Cuttica di Revigliasco.
Ma sia ben chiaro: "Arte sì, scempio no!". Lo hanno ribadito anche gli altri intervenuti nel corso della seduta di Commissione: Gloria Grillo, Vittoria Poggio, Giorgio Abonante, Diego Malagrino e Giorgio Barberis.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.