Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

08/09/2008
Alessandria, procedure per far fronte alle esigenze abitative.

Il bisogno abitativo ad Alessandria
Le difficoltà dell'abitare, anche nella nostra città seguono l'andamento nazionale: particolarmente colpite sono le famiglie con redditi medi e medio bassi, famiglie monoreddito e spesso monogenitoriali, con una forte presenza di donne e anziani. I cittadini migranti residenti, pur in possesso di un reddito dignitoso, hanno notevoli difficoltà a pagare un affitto anche in rapporto al carico famigliare.

Contributi per il sostegno all'affitto
Gli uffici comunali preposti alle politiche dell'abitare, hanno appena concluso la procedura inerente al bando Regionale per il contributo al sostegno alla locazione: sono state presentate circa 2000 domande per un totale del fabbisogno per il 2007 di euro 2.596.688,92 e per il 2008 di euro 3.112.186,45 che è stato comunicato alla Regione Piemonte.
Da una immediata analisi delle domande pervenute si può chiaramente evincere che sono sempre più numerose le famiglie che richiedono il contributo e che ne hanno diritto: tra questi cittadini molti hanno gravi difficoltà economiche in generale e gravi difficoltà economiche intervenute in relazione anche a canoni di affitto non congrui al reddito, che sempre più spesso deriva da lavori precari o da lunghi periodi di disoccupazione.
Nel corso del 2007 ai cittadini di Alessandria sono stati erogati da Stato, Comune e Regione contributi per circa 2.280.000 euro.
Le domande presentate superavano già le 1.500 unità.

Sfratti
Nonostante l'impegno congiunto degli enti per far fronte alla precarietà dell'abitare anche con l'intervento di uno strumento di tipo economico, non sempre viene raggiunto l'obiettivo di evitare gli sfratti per morosità: particolarmente allarmante tra la categoria degli sfrattati è la presenza massiccia di donne sole con figli e persone anziane. Queste persone, prive di altri strumenti di integrazione al redditto, utilizzano spesso il contributo per fare fronte alle necessità quotidiane.
Continuo è il monitoraggio e l'accoglimento delle domande di emergenza abitativa dei nuclei famigliari sfrattati attualmente sono circa 70 le famiglie segnalate in emergenza: dall'inizio del 2008 sono state assegnate dal Comune 18 unità abitative ed è stato svolto un lavoro congiunto con il CISSACA per favorire il reperimento di un alloggio in autonomia da parte dei nuclei in difficoltà anche con altri sostegni economici o sistemazioni temporanee.

Patrimonio di edilizia pubblica
In merito alle segnalazioni che evidenziano la disponibilità di alloggi vuoti nelle case popolari, tenuto conto che il patrimonio ATC corrisponde a 1960 alloggi, si è stabilito di procedere, con il supporto del corpo dei vigili urbani, ad un attento monitoraggio delle singole unità abitative.
Questa azione ha lo scopo di fare emergere eventuali irregolarità da parte degli inquilini assegnatari che non hanno più i requisiti per usufruire di una abitazione pubblica o che abbandonano o lasciano ad altri il proprio alloggio.

Occupazioni abusive
Le occupazioni abusive non possono in alcun modo essere una risposta ai bisogni abitativi dei cittadini: sono più di 70 le persone e le famiglie che, attraverso i progetti di accompagnamento dei servizi socioassistenziali e delle domande pervenute all'ufficio casa comunale, sono in attesa di una regolare assegnazione.
Le occupazioni abusive si sovrappongono alle assegnazioni fatte dagli uffici competenti ed innescano un pericoloso meccanismo di "guerra tra i poveri" dove, il legittimo assegnatario, si vede negare nuovamente la possibilità di avere una casa. L'Amministrazione è perfettamente consapevole del crescente bisogno di casa, e sta attivando tutti gli strumenti finanziari, politici e progettuali anche innovativi, per dare una risposta efficace e dignitosa.

Piazza S.Maria di Castello alloggi di edilizia agevolata
Altro strumento in atto per contrastare l'emergenza abitativa è la locazione permanente che ha visto in questi giorni l'emanazione di un bando pubblico dell'ATC per l'assegnazione di alloggi ad equo canone a seguito del quale sono state presentate 70 domande dai cittadini: 7 nuovi alloggi nel centro storico alessandrino a prezzi contenuti e di diverse metrature, per chi non può permettersi un mutuo ma vuole mettersi al riparo dai costi troppo esosi dei canoni liberi.

Alloggi di "housing sociale"
Stanno per essere ultimati ed è imminente l'uscita del bando della Società Oikos per l'assegnazione di alloggi di "housing sociale": in questo caso un mix pubblico privato e Fondazione Cassa di Risparmio offre alloggi da concedere in locazione con la possibilità successiva di acquisirne la proprietà.
Destinatari finali sono cittadini (famiglie monoreddito, anziani, studenti, lavoratori migranti) che possono soddisfare il bisogno abitativo ad un affitto inferiore a quello del libero mercato.
In questi giorni il Comune sta esaminando il programma regionale riferito ad housing sociale e manifesterà l'interesse con progetti presentati con altri partners (Cissaca, Atc ed altri).

Azioni per rispondere al bisogno di "casa"
L'Amministrazione ha attivato tutti i programmi regionali finalizzati ad incrementare la dotazione di edilizia sovvenzionata ed agevolata per un totale complessivo di oltre mille unità abitative di edilizia residenziale pubblica: sono già attive le procedure per la realizzazione di 450 alloggi e tra breve verrà realizzato il progetto di 53 alloggi di edilizia agevolata e sovvenzionata per anziani con la sperimentazione del portierato sociale per dare sollievo alle problematiche degli anziani soli.
Inoltre il d.lgs. 112 emanato dal Governo, apre un ventaglio di nuove possibilità che il Comune di Alessandria sta esaminando.

Area Servizi di Pianificazione
Sviluppo Territoriale ed Economico
U.O.A. Funzioni Amministrative dell'Area e Politiche dell'Abitare




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.