Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/11/2008
Cronaca, notizie in pillole dall' Italia nelle ultime ore.

Questa notte i carabinieri della Compagnia di Termini Imerese e del gruppo di Monreale hanno arrestato un uomo di 28 anni ritenuto l'autore dell'omicidio di Tommaso Calafiore, avvenuto a maggio. La vittima, di 19 anni, fu uccisa con un fucile a canne mozze mentre era in pizzeria.
Dopo una lunga opera investigativa si è giunti alla conclusione che il movente del delitto è da ricercare nella guerra sulla leadership di una banda di malavitosi nella zona di Termini Imerese.

Una vera e propria "santabarbara" che avrebbe potuto mettere a rischio un'intera via è stata scoperta in una casa, all'interno dell'abitato di Catania,dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza del capoluogo etneo.
Al piano terra,nascosti in diverse casse di legno, c'erano fuochi pirotecnici di altissima pericolosità,di produzione italiana e cinese. I quindicimila pezzi sequestrati erano stati portati dentro l'illecito deposito nei giorni precedenti con furgoni e auto. Movimenti che non erano sfuggiti alle Fiamme Gialle.

Si è finto assessore per tentare di evitare la multa di 500 euro scattata per aver avvicinato una prostituta, contravvenendo all'ordinanza antiprostituzione emessa dal sindaco di Piacenza il 27 ottobre. Questa l'ipotesi più credibile, secondo il comandante dei vigili urbani, dopo la sanzione inflitta dai suoi agenti ad un automobilista fermato nella zona della Caorsana. L'automobilista aveva rifiutato il verbale ma, di fronte all'ipotesi che gli venisse spedito a casa, si è affrettato a ritirarlo.

Un 32enne tunisino è stato accoltellato da un albanese di 27 anni perché, dopo aver preso un cioccolatino in un bar senza chiedere il permesso, stava litigando con le bariste. E' successo a Poggibonsi nel Senese. L'aggressore è stato arrestato.
L'albanese,intervenuto a sostegno delle bariste,ha invitato fuori dal locale il tunisino.Una volta fuori, lo ha colpito con un fendente che gli ha trapassato parte dell'intestino e un rene. L'uomo è ricoverato in prognosi riservata all' ospedale.

Rinvenuto il cadavere di un uomo nel suo appartamento nel comune di Rapallo. Il corpo presenta ferite da arma da fuoco. A dare allarme un parente della vittima.
Nello stesso appartamento, i Carabinieri hanno trovato la moglie in stato confusionale per la presunta assunzione di calmanti. Gli inquirenti sospettano che a commettere l'omicidio sia stata proprio la donna, ricoverata in coma farmacologico all'ospedale di Lavagna. L'uomo era un imprenditore milanese di 44 anni mentre la donna è una straniera.

Disinnescata dagli artificieri della Polizia di Genova l'autobomba lasciata la scorsa notte da ignoti nel cortile interno del Tribunale di Imperia. L'auto, rubata qualche giorno fa ad Alassio, conteneva due bombole di gas da cucina e due taniche di benzina da 5 litri. I presunti attentatori avevano versato gasolio a terra, accanto alla vettura, pr farla esplodere.
Ma il tentativo è fallito: le fiamme hanno soltanto annerito la fiancata. Ancora sconosciuto il movente.

Un forte boato ha accompagnato l'esplosione di una bomba carta, avvenuta ieri notte, davanti alla scuola elementare "Dante Alighieri" di Gallarate, in provincia di Varese. Non ci sono stati feriti, solo danni materiali causati dallo scoppio, che ha mandato in frantumi i vetri di alcune finestre dell'istituto.
Per il momento, non si hanno notizie di rivendicazioni. Gli inquirenti non escludono l'ipotesi di uno "scherzo" di Halloween, anche se in ritardo.

Uno studente di Furtei è stato investito da un'autovettura mentre era in sella alla sua bicicletta, a Cagliari. L'incidente è avvenuto sulla Strada provinciale 197, tra Sanluri e Furtei.
L'automobilista,che si è subito fermato per prestare soccorso al giovane,ha dichiarato di non averlo visto. Nonostante la tempestività dei soccorsi il ragazzo è morto all'ospedale S. Gavino qualche ora dopo.

Un ordigno rudimentale è esploso davanta alla Banca popolare di Vicenza. A dare l'allarme i residenti della zona. Secondo i primi accertamenti, gli attentatori avrebbero collegato una pentola a pressione con bombolette di gas da campeggio e con un innesco di materiale solido infiammabile.
Fortunatamente l'esplosione ha causato solo danni all'ingresso della banca e annerito parti del palazzo. Le indagini iniziali sembrano comunque privilegiare la pista politica.

Un operaio è morto stamane dopo essere caduto insieme a un suo collega nella cisterna di una cantina cooperativa di Minervino Murge, in provincia di Bari. I Vigili del Fuoco e i Carabinieri, subito intervenuti sul posto, erano riusciti a salvare entrambi,tirandoli fuori dalla cisterna.
Ma uno dei due, non appena uscito, ha perso conoscenza. Vani i tentativi di rianimarlo. L'operaio deceduto era un quarantenne. L'altro al momento è in ospedale, sotto controllo medico.

Restano gravi le condizioni dei quattro feriti nello scoppio di ieri pomeriggio al Poligono di Tiro della Comina,a Pordenone. Il più grave, un imprenditore di 50 anni, ha riportato ustioni di terzo grado ed è stato trasportato al reparto grandi ustionati dei Parma. Gli altri sono invece ricoverati negli ospedali di Borgonuovo Verona, Sacile e Pordenone.
I quattro si stavano esercitando nel pomeriggio di ieri,quando,nella galleria di tiro,è avvenuto lo scoppio,dovuto al saturamento dei gas degli spari.

Cinque ragazzi dai 12 ai 16 anni sono stati feriti nella notte nel quartiere di Secondigliano, a Napoli. Le cause della sparatoria non sono state chiarite. Secondo la polizia, l'aggressione sarebbe stata effettuata da 4 uomini su ciclomotori nascosti da caschi integrali. Tutti i ragazzi avrebbero ferite agli arti tranne il sedicenne colpito ad un braccio. La prognosi per i feriti varia da 10 giorni ad un mese.

La polizia ha arrestato a Corigliano Calabro (CS) un pregiudicato, accusato di aver ferito a coltellate due avvocati, ad uno dei quali ha provocato uno sfregio permanente al volto. Nei confronti di quest'ultimo, l'aggressore avrebbe avuto da tempo motivi di risentimento, per motivi che sono in corso d'accertamento. L'aggressione è avvenuta nell'androne dell'edificio in cui uno dei due legali ha il suo studio.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.