Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

16/12/2008
Maltempo in Piemonte, richiesto lo stato di emergenza.

La presidente della Regione, Mercedes Bresso, gli assessori alla Montagna, Bruna Sibille, e alla Protezione civile, Luigi Sergio Ricca, hanno chiesto al governo lo stato di emergenza per la maggior parte del territorio piemontese investito dal fronte depressionario a partire da domenica 14 dicembre. "La situazione - sottolinea la presidente Mercedes Bresso - è molto pesante.
La neve abbondantissima caduta da sabato sera e le piogge intense che da molte ore vi cadono sopra stanno provocando numerose valanghe. Le tre più grandi hanno isolato Prali e la Valle Germanasca nel torinese, Macugnaga nel Verbano-Cusio-Ossola e la Valle Stura al di sopra di Vinadio nel cuneese. Abbiamo chiesto l'intervento dell'esercito per portare i primi soccorsi alle popolazioni rimaste isolate, che in molti casi sono senza energia elettrica da giorni".
Le iniziative per fronteggiare l'emergenza sono state discusse dalla giunta, riunita appositamente il 16 dicembre in una pausa dei lavori del Consiglio regionale.

"La precipitazione di neve che ha avuto carattere eccezionale, è in questo momento la vera criticità. - dichiara l’assessore alla Protezione civile Luigi Sergio Ricca - Invito quindi a non uscire di casa se non è strettamente necessario per gli abitanti delle zone coinvolte da questo fenomeno.
I punti critici sono, infatti, le zone montane: la Valle di Stura, Prali, Macugnaga; nel Canavese, Ceresole è stata interessata da una valanga che fortunatamente è caduta su case vuote, mentre in provincia di Torino a Fenestrelle è caduta una slavina su alcune automobili. Per superare le difficoltà delle zone montane la Protezione civile della Regione Piemonte ha chiesto aiuto alla Lombardia che invierà 7 frese con rispettivi operatori: 3 saranno destinate alla Valle di Susa e 4 alle valli del cuneese.
"In alcune zone addirittura - spiega Bresso - non si posso più sgombrare le strade dalla neve, perchè così facendo si chiuderebbero le porte di ingresso delle abitazioni contro un muro di neve compattata."




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.