Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

09/07/2010
Caldo, si intensifica il piano di prevenzione e sorveglianza.

Il Piano caldo regionale, il programma organizzativo e strumentale che definisce le attività di prevenzione dei danni alla salute dovuti alle ondate di calore, entra ufficialmente a regime.
Su www.regione.piemonte.it/speciali/pianocaldo è possibile consultare i bollettini previsionali delle ondate di calore forniti dall’Arpa Piemonte a +24, +48 e +72 ore, scaricare il materiale informativo della campagna “Caldo? Istruzioni per l’uso” (pieghevoli e poster contenenti consigli, raccomandazioni e informazioni utili ad affrontare l’emergenza, distribuiti presso gli ambulatori dei medici di medicina generale e delle Asl, le farmacie, gli ospedali, gli uffici pubblici e gli enti gestori delle funzioni socio-assistenziali) e visionare i dati sulla mortalità estiva del 2009.

Nel darne l’annuncio, l’assessore alla Tutela della salute e Sanità, Caterina Ferrero, sottolinea che “compito dell’Arpa è produrre e gestire tre distinti bollettini previsionali, uno specifico per la città di Torino e l’area metropolitana, uno per i comuni della provincia di Torino, uno per gli altri capoluoghi”. I bollettini sono anche diffusi quotidianamente mediante e-mail agli indirizzi di posta elettronica delle aziende sanitarie, dei medici di medicina generale, dei servizi sociali delle Province e dei Comuni, degli enti gestori delle strutture per anziani e per disabili e degli enti pubblici.

“Il Piano caldo - aggiunge Ferrero - ha comportato la creazione di appositi elenchi dei cosiddetti soggetti fragili, riconosciuti in base a fattori clinici, risultati correlati con i rischi maggiori di mortalità in caso di ondate di calore. Gli elenchi sono stati consegnati dai distretti sanitari ai medici di medicina generale per la loro validazione, per l’integrazione delle informazioni e per l’eventuale inserimento di nuovi soggetti. Quindi, sono stati riconsegnati ai distretti i quali, in collaborazione con i servizi socio-assistenziali, hanno verificato la presenza di una solida ed efficace rete di supporto in grado di gestire le diverse attività di monitoraggio attivo previste”.

“Inoltre - aggiunge l’assessore - il Piano prevede anche una serie di raccomandazioni per il personale sanitario. Ai medici di medicina generale è stata inviata una nota informativa sugli effetti dei farmaci sulle capacità dell’organismo di difendersi dal caldo e l’elenco dei medicinali prescrivibili dal Servizio sanitario nazionale con conseguenze sulla termoregolazione. Sono pure stati predisposti richiami specifici sulle più comuni espressioni cliniche della malattia da calore e sul corretto approccio verso i soggetti esposti”.

Il Centro di epidemiologia ambientale e area previsione e monitoraggio ambientale di Arpa Piemonte ha il compito di monitorare fino al 15 settembre gli effetti sulla mortalità nei capoluoghi di provincia, in particolare sui soggetti ultrasettantacinquenni.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.