Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

28/07/2011
Bollino blu, da settembre esonerati i veicoli Euro 3, 4 e 5.

Dal 1° settembre 2011 i veicoli Euro 3, 4 e 5 non avranno più l’obbligo di effettuare annualmente il controllo sul rispetto delle emissioni inquinanti e di conseguenza non saranno più tenuti ad esibire il noto “bollino blu”. Per circolare sul territorio piemontese basterà che queste vetture abbiano superato, così come indicato nel nuovo Codice della strada, il controllo delle emissioni effettuato durante la revisione periodica. A stabilirlo una delibera della Giunta regionale approvata nella seduta del 27 luglio (guarda il video)

Per quel che riguarda invece i veicoli con omologazione precedente all’Euro 3, su sollecitazione della Regione il Ministero dell’Ambiente si è impegnato, con una lettera pervenuta agli uffici della Direzione Ambiente, ad aggiornare al più presto la normativa nazionale vigente in modo da riuscire ad estendere al più presto anche a suddette vetture l’esenzione dall’obbligo di controllo.

“L’intento della Regione - commenta il presidente Roberto Cota - è quello di alleviare i cittadini da un obbligo inutile, senza però abbassare la guardia sul tema della tutela dell’ambiente che resta uno dei temi sui quali si intende continuare a condurre una pianificazione attenta ed efficace”.

“Già nelle scorse settimane - sottolinea l’assessore all’Ambiente, Roberto Ravello - la Regione aveva sollecitato il Ministero ad aggiornare con tempestività la normativa in vigore, affinché l’esonero dal controllo di cui beneficeranno già da settembre gli Euro 3,4 e 5 venga esteso anche ai veicoli immatricolati precedentemente. La nostra richiesta ha trovato risposta da parte del Ministero, che ha confermato tale impegno”.

Una scelta, quella della Giunta regionale, fatta alla luce dei notevoli cambiamenti delle caratteristiche emissive del parco auto circolante in Piemonte rispetto a quelle registrate nei primi anni di attuazione delle disposizioni inerenti al “bollino blu”. In ambito europeo è stata adottata una politica di riduzione delle principali sostanze inquinanti prodotte dal settore trasporti e, in ambito nazionale e regionale, è stato stimolato l’ammodernamento del parco veicolare incentivando, in particolare a livello piemontese, la scelta di mezzi a basso impatto ambientale e la rottamazione dei veicoli più obsoleti senza obbligo di acquisto. I veicoli con omologazione Euro 3 e successive sono dotati infatti, se ad accensione comandata, di un sistema di iniezione elettronica del carburante che, tramite l’utilizzo di un iniettore comandato da una centralina, gestisce in maniera digitale la formazione della miscela e la sua combustione, agendo, tra le altre cose, sulla riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti. Analogamente, per i veicoli ad accensione spontanea (diesel), l’introduzione di sistemi ad iniezione diretta gestiti da centralina ha comportato una riduzione dei consumi e delle emissioni, dovuta ad una migliore combustione con conseguente maggior rendimento del motore. Esiste inoltre l’obbligo in capo ai costruttori di dotare i veicoli di un sistema diagnostico di bordo (European On Board Diagnostic) che, nei casi in cui il livello delle emissioni raggiunga valori elevati, attraverso l’accensione di una spia luminosa, segnala lo stato di avaria dei dispositivi antinquinamento, inducendo i proprietari a far riparare rapidamente i guasti e impedendo loro automaticamente di effettuare lunghe percorrenze.

I dati degli ultimi anni parlano chiaro in fatto di preferenze nell’utilizzo di carburanti ecologici e acquisto macchine. Continua la flessione della benzina, ormai al di sotto del 40% dell’erogato annuo, al contrario del Gpl che registra sempre più alte percentuali di vendita (al 6% solo nella città di Torino). Nel 2010 in Piemonte si è registrata la vendita di 629.351 vetture Euro 3, 1.024.054 Euro 4 e 92.957 Euro 5.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.