Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

12/09/2011
Verso un nuovo sistema di welfare per il Piemonte.

L’assessore regionale agli Enti locali, Elena Maccanti, ha insediato l’8 settembre a Torino, nella sala riunioni della Giunta, il tavolo con le organizzazioni sindacali e le autonomie locali per la definizione del nuovo sistema di welfare del Piemonte. Hanno partecipato le tre organizzazioni confederali Cgil, Cisl e Uil e le cinque organizzazioni rappresentative delle autonomie locali, Anci Piemonte, Uncem, Upp, Anpci e Lega Autonomie.

“Le politiche sociali e la ridefinizione del sistema di welfare regionale - ha affermato Maccanti - rappresentano una assoluta priorità della Giunta regionale. Lo abbiamo dimostrato confermando, seppur in un quadro di gravi difficoltà di bilancio ereditato dalla precedente amministrazione e di importanti riduzioni di stanziamenti statali, i fondi destinati al settore, impegnandoci anche ad assorbire in parte la riduzione del fondo indistinto. L’avvio del confronto per l’elaborazione di un nuovo modello di welfare era un impegno assunto nello scorso mese di luglio, in fase di concertazione sulla ripartizione del fondo indistinto. Oggi paghiamo il prezzo di scelte mai fatte ed è ormai ineludibile segnare un punto di rottura con il passato, quando si è sempre contato sull’invarianza di risorse e su una sua tradizionale crescita, per arrivare a definire i servizi che siamo in grado di garantire alle nostre famiglie”.

“L’obiettivo - ha annunciato l’assessore - è definire insieme i livelli essenziali delle prestazioni sociali e riorganizzare i servizi sulla base dei costi, dei bisogni e delle risorse disponibili. E’ questo il mandato che abbiamo dato, insieme a un preciso cronoprogramma, a un tavolo tecnico che lavorerà, fin dalla prossima settimana, alla fotografia dell’esistente - chi fa che cosa e con quali costi - e alla proposta di livelli essenziali delle prestazioni con la definizione dei costi standard e della composizione della quota capitaria sociale regionale e territoriale. In un momento di gravissima difficoltà come questo, riteniamo sia questa la risposta giusta e tempestiva per garantire i servizi ai nostri cittadini”.
Positivi i commenti rilasciati dagli altri partecipanti (le dichiarazioni).




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.