Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

14/10/2011
Un’alleanza per la qualità del trasporto ferroviario.

L’aumento del numero di posti disponibili sui treni della linea Torino-Milano, che da dicembre salgono a 1.400, e l’aggiunta di tre nuovi convogli sono uno dei punti principali dell’accordo “Alleanza per la qualità del trasporto ferroviario” tra la Regione Piemonte e le Ferrovie dello Stato. Cambia anche l’aspetto dei treni con il restyling delle pareti e dei pavimenti delle carrozze e delle toilette, e viene creato uno scompartimento apposito per i disabili.

I contenuti dell’accordo sono stati presentati il 13 ottobre nella stazione di Torino Porta Nuova dal presidente della Regione, Roberto Cota, dall’assessore ai Trasporti, Barbara Bonino, e dagli amministratori delegati di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, e Trenitalia, Vincenzo Soprano.

“Il nostro impegno per il miglioramento del servizio offerto ai piemontesi sta già fruttando i primi risultati - ha rilevato Cota - Infatti dalla primavera 2010 i dati delle indagini di customers satisfaction mostrano un innalzamento della qualità percepita dagli utenti del 35%, mentre la puntualità dei convogli è cresciuta del 26%. Numeri importanti, che però non sono sufficienti, ma anzi ci spronano a fare ancora di più: ed è per questo che abbiamo varato il nuovo accordo con Trenitalia”.

Accordo che si concretizzerà in due fasi distinte. La prima, dal dicembre 2011, prevede gli interventi sui convogli della linea Torino-Milano. “L’abbiamo scelta per la sua importanza in termini di utilizzo da parte dei viaggiatori piemontesi e per la mole di critiche e lamentele che l’avevano riguardata - spiega l’assessore Bonino - Con l’Alleanza per la qualità intendiamo voltare pagina e presentare agli utenti un servizio rinnovato, confortevole e pratico da utilizzare, anche e soprattutto per le persone diversamente abili. In un momento in cui l’attenzione dei media è concentrata sui possibili tagli nei trasferimenti dallo Stato, la Regione conferma il suo impegno per offrire ai suoi cittadini trasporti più efficienti”.

Nel dettaglio, l’accordo prevede una nuova livrea per i treni della Torino-Milano: ogni convoglio sarà immediatamente riconoscibile grazie alla riproduzione sulle fiancate delle carrozze dei monumenti principali delle cinque città piemontesi in cui il treno ferma, ossia Torino, Chivasso, Santhià, Vercelli e Novara. Oltre all’aspetto, cambieranno però anche numero dei posti disponibili, accessibilità, qualità e frequenza dei treni. Ogni convoglio presenterà sempre 11 carrozze oltre al locomotore, di cui 10 viaggiatori e una semi-pilota, la quale avrà uno scompartimento dedicato appositamente alle persone diversamente abili e al trasporto delle biciclette. In totale ogni giorno si potranno contare 1400 posti in più rispetto ad oggi (un aumento pari al 4,8% nell’arco della giornata, che diventa del 12% nelle ore di punta). I treni partiranno da Porta Nuova o Lingotto con la composizione fissa che prevede la prima classe in testa, quindi la seconda classe e in coda le carrozze per disabili e biciclette. Internamente tutti i convogli saranno rivisitati, con restyling alle pareti e al pavimento, nuove cappelliere, fodere appoggiatesta lavabili dei sedili (che saranno sostituite ogni settimana per ragioni igieniche) e nuove toilette. In più, ogni carrozza sarà dotata di pannelli informativi con le indicazioni delle varie stazioni e relative ramificazioni della linea. Sarà inoltre incrementato il sistema di comunicazione a bordo con messaggi del capotreno (benvenuto, informazioni generali e in occasione di eventuali disservizi), mentre tramite interfono verranno diffuse le indicazioni delle varie fermate. La frequenza sarà incrementata con l’aggiunta di due treni in partenza da Torino alle 7.10 e alle 18.30 e di un treno in partenza da Milano alle 8.30. Si colma così il vuoto orario lasciato dal Tgv sul quale non vale più la Carta Tutto Treno. Queste aggiunte consentiranno di avere nelle ore di punta una frequenza di treni ogni 20 minuti verso Milano e ogni 25 minuti verso Torino. Sarà anche potenziato il sistema di informazioni a terra per gli utenti con depliant, locandine e promozioni on line.

La fase 2 prenderà il via a dicembre 2012 e prevederà l’espansione del progetto secondo i bacini di traffico, con il potenziamento dei collegamenti interpolo, tra il capoluogo regionale e i vari capoluoghi provinciali, ma anche tra le varie province. Verrà ampliato di conseguenza anche il sistema di informazioni per i viaggiatori, estendendo via via a tutte le principali stazioni il modello che entrerà in funzione sulla Torino-Milano, partendo dalle linee Torino-Genova e Torino-Bardonecchia. Così come anche tutti i convogli avranno la stessa disposizione standard, con la carrozza dedicata ai diversamente abili e al trasporto biciclette.

Sarà infine potenziato il sistema di indagine fra gli utenti per verificare l’aumento percepito della qualità del servizio.

Nel pomeriggio l’assessore Bonino è intervenuta in Consiglio regionale durante la discussione di una mozione, poi approvata all’unanimità, che chiede alla Giunta di intervenire nei confronti dell'Ufficio regolamentazione del traffico ferroviario per esprimere parere favorevole alle fermate intermedie tra Torino e Milano del servizio effettuato da Arenaways, garantire una maggiore partecipazione all'acquisto della società, attualmente in esercizio provvisorio, sostenere gli imprenditori che intendessero realizzare una società ferroviaria anche in vista delle future liberalizzazioni, predisporre i prossimi bandi di gara per l'affidamento dei servizi di trasporto ferroviario con modalità idonee a favorire il superamento degli assetti monopolistici: “La Giunta ha lavorato per favorire una stagione in concorrenza ma soprattutto per migliorare il servizio. Sulla Torino-Milano abbiamo ottenuto un incremento dei treni, oltre al rifacimento completo di tutti gli interni. Ora la nostra priorità è difendere i 75 dipendenti di Arenaways in Piemonte. Siamo favorevoli alle gare, abbiamo sempre lavorato per favorire l'ingresso di nuovi operatori, e la mozione rafforza la nostra posizione".




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.