Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

23/11/2011
Lavoratori in mobilità all’Inps.

Regione Piemonte, Inps, Cgil, Cisl e Uil hanno sottoscritto il 23 novembre un protocollo d’intesa per l’utilizzo di persone in mobilità da parte dell’ente previdenziale.

“Si tratta - annuncia l’assessore regionale al Lavoro, Claudia Porchietto - della riproposizione di un modello già collaudato con le precedenti esperienze di collaborazione con gli uffici giudiziari: una politica attiva del lavoro volta al recupero di ultracinquantenni in mobilità, quindi ancora lontani dal raggiungimento della finestra contributiva, che, selezionati dai Centri per l’impiego, potranno dare il proprio contributo all’interno degli uffici dell’Inps contando su un sussidio di 500 euro al mese. La volontà è quella di rispondere a due esigenze fondamentali per la comunità piemontese: da un lato venire incontro alla caduta di reddito di numerose famiglie colpite dalla crisi occupazionale, dall’altro agevolare il disbrigo delle pratiche sull’invalidità civile e accelerare i tempi per il rilascio dei Durc”.

“Questo importante accordo permette di dare un contributo per risolvere criticità pregresse sull’invalidità civile - precisa il direttore regionale dell’Inps Gregorio Tito - Arretrato che si è accumulato quando la trasmissione dei verbali delle Asl all’Inps avveniva in formato cartaceo. Oggi non avremo più questa criticità perché il Piemonte si avvia ad utilizzare, primo in Italia, la cooperazione applicativa che consentirà ai verbali di transitare telematicamente negli uffici Inps dell’Asl. Questi lavoratori saranno anche impegnati per velocizzare il rilascio dei Durc, che rappresentano un documento indispensabile per garantire alle imprese appaltatrici l’accesso al pagamento dei lavori effettuati e nel contempo, garanzia di trasparenza per lo sviluppo di una corretta competizione tra le aziende”.

Un accordo giudicato positivamente anche dai sindacati. Secondo i segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, Graziella Rogolino, Marcello Maggio e Teresa Cianciotta, “dà una risposta concreta a lavoratori in mobilità in un periodo in cui la crisi è nella sua fase più acuta e va incontro alle esigenze dell’Inps, che può così accelerare le pratiche arretrate, in modo particolare di invalidità civile”.




Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.