Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

24/07/2012
Le decisioni della giunta regionale del 23 luglio.

Patto di stabilità interno, Piano delle dipendenze, formazione professionale, risparmio energetico negli edifici, carta di credito della cultura, finanziamenti per il patrimonio culturale sono alcuni dei principali argomenti esaminati il 23 luglio dalla Giunta regionale. La riunione è stata coordinata dal presidente Roberto Cota.

Patto di stabilità interno. Agli enti locali piemontesi soggetti al Patto di stabilità interno viene messo a disposizione, su proposta dell’assessore Giovanna Quaglia, un primo plafond di 100 milioni di euro che sarà ripartito secondo le modalità ratificate dal Consiglio delle autonomie locali nella seduta del 9 luglio scorso. Sarà possibile accelerare i pagamenti delle spese di investimento di Comuni e Province, migliorare la dotazione di infrastrutture pubbliche e favorire così la crescita dell’economia.

Piano delle dipendenze. Il Piano di azione regionale sulle dipendenze 2012-2015, presentato dall’assessore Paolo Monferino, si propone di avviare una serie di azioni come lo sviluppo degli interventi di prevenzione selettiva rivolti ai giovani ed alle fasce di popolazione a rischio, di diagnosi e il trattamento precoce, di cura e prevenzione delle patologie correlate (incremento degli eroinomani soggetti a programmi di trattamento e continuità assistenziale nelle varie fasi di intervento), di riabilitazione e reinserimento (adeguamento dell’offerta di trattamenti residenziali e semiresidenziali, sperimentazione di percorsi assistenziali flessibili e integrati con le varie fasi terapeutiche), di monitoraggio e valutazione (aumento dell’appropriatezza dei percorsi assistenziali e dei percorsi integrati di cura ad alta intensità e ad alto rischio per la salute).

Formazione professionale. Le Province, su proposta dell’assessore Claudia Porchietto, sono autorizzate ad avviare il procedimento per la ripetizione durante l’anno 2012-13 di tutte le attività formative finalizzate ad assolvere l’obbligo di istruzione e il diritto-dovere, a qualificare gli adolescenti in uscita dal sistema scolastico ai fini della loro occupabilità, a recuperare la dispersione scolastica e formativa, ai percorsi sperimentali per il rilascio del diploma professionale di tecnico.

Risparmio energetico e riduzione delle emissioni. Stanziati su proposta dell’assessore Roberto Ravello 3,1 milioni di euro per incentivare gli interventi di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni in atmosfera, destinati ai proprietari di edifici, agli amministratori condominali, alle imprese di gestione energetica. I nuovi criteri intendono migliorare la fruibilità e l’efficacia dell’attuale bando, anche in considerazione del fatto che la crisi economica sta condizionando fortemente l’accesso al credito. In particolare, si è ritenuto necessario affiancare anche la facoltà di usufruire di una specifica garanzia che faciliti il finanziamento bancario, che riveste particolare importanza soprattutto per i condomini. E’ stata inoltre considerata l’opportunità di dedicare parte delle risorse disponibili agli interventi sulla termoregolazione e contabilizzazione del calore separata per unità abitativa (la scadenza per l’introduzione delle valvole termostatiche negli edifici con riscaldamento centralizzato anteriori al 1991 è stata prorogata al 1° settembre 2014) e di interventi ad essa funzionalmente integrati, come la riqualificazione del sistema di generazione del calore e/o la coibentazione di parti dell’involucro edilizio.

Innovazione nel commercio. Le piccole e medie imprese dei settori commerciale e somministrazione di alimenti e bevande potranno, su proposta degli assessori William Casoni e Massimo Giordano, ottenere contributi a fondo perduto per adottare tecnologie e soluzioni informatiche innovative capaci di semplificare e migliorare la gestione aziendale, le relazioni con i fornitori ed i clienti, il marketing e la comunicazione. Le risorse disponibili per il periodo 2012-13 ammontano a 2 milioni di euro e derivano dalla parte del programma operativo del Fondo europeo di sviluppo regionale dedicata all’adozione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per l’innovazione e la transizione produttiva.

Recupero finanziamenti Finpiemonte. Con riferimento ai procedimenti di revoca avviati nei confronti di beneficiari di contributi erogati su alcune misure dei fondi europei 2000-2006 ed ora sottoposti a procedimento penale, su proposta dell’assessore Massimo Giordano si autorizza Finpiemonte s.p.a. alla transazione nei seguenti casi e termini: se il beneficiario ha restituito integralmente il contributo, si rinuncia a pretendere ogni ulteriore somma, interessi inclusi, ed a costituirsi parte civile nel processo penale; se il beneficiario ha restituito la parte di contributo percepito indebitamente (in quanto non giustificato da spese effettivamente sostenute e non contestate), qualora l’importo reale dell’investimento realizzato sia pari o superiore al minimo richiesto nei bandi si rinuncia a pretendere ogni ulteriore somma, compresi la quota di contributo debitamente percepito e gli interessi nonché a costituirsi parte civile; nei casi di beneficiari di contributi percepiti per le fiere, si transige nel limite non inferiore all’80%, sempre con rinuncia agli interessi e alla costituzione di parte civile. La Regione, per il tramite di Finpiemonte, proseguirà invece nelle azioni di recupero (comprensive della richiesta degli interessi) in tutti gli altri casi, in particolare per quelli in cui i beneficiari non hanno proceduto o non hanno manifestato l’intenzione di procedere alla restituzione del contributo.

Carta di credito della cultura. Definito, su proposta dell’assessore Michele Coppola, il primo elenco delle istituzioni culturali maggiormente rappresentative del territorio piemontese possibili beneficiarie del fondo di finanziamento legato alla carta di credito della cultura. Si tratta di Fondazione per il Libro, Biblioteca nazionale universitaria, Centro studi piemontesi, Istituto per i beni musicali, Museo di Anatomia, Museo del Cinema, Museo del Risorgimento, Museo della Resistenza, Museo della Montagna, Museo regionale di Scienze naturali, Circolo dei Lettori, Galleria d’arte moderna, Fondazioni Film Commission, Teatro Stabile, Teatro Piemonte Europa, Teatro Ragazzi e Giovani, Teatro Regio (per il Regio itinerante) di Torino, Fondazione Teatro Coccia di Novara, Fondazione Teatro Regionale Alessandrino, Fondazione Circuito teatrale del Piemonte, Teatri municipali del Piemonte, Consorzio La Venaria Reale, Castello di Rivoli, Castello di Racconigi, Forte di Exilles, Settimane musicali di Stresa, Torino Città Capitale Europea per il Gran Tour e l’Abbonamento musei, festival Acqui in palcoscenico e Asti Teatro, Accademia Montis regalis di Mondovì, Sistema ecomuseale regionale. Si tratta di una lista esemplificativa e non esaustiva, che ogni anno potrà essere modificata sulla base delle indicazioni provenienti dal territorio e dai titolari della carta.

Patrimonio culturale e naturale. Il programma operativo di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale e naturale viene integrato, su proposta degli assessori Massimo Giordano e Michele Coppola, con l’inserimento del finanziamento di una serie di nuovi interventi per un totale di circa 15 milioni di euro.

Vittime della pedofilia. Confermati, su proposta dell’assessore Paolo Monferino, i criteri per l’accesso al Fondo regionale a sostegno delle vittime della pedofilia, in base al quale i soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali possono presentare domanda di contributo per i casi relativi al periodo luglio 2011-giugno 2012.

Parrucche. Il programma di erogazione del contributo di 250 euro per l’acquisto di parrucche a favore di bambine, adolescenti e donne affette da alopecia a seguito di chemioterapia proseguirà, su proposta dell’assessore Paolo Monferino, anche per tutto il 2012. Lo stanziamento approvato è di 520.000 euro.

Promozione turistica. Il programma di azioni di promozione, informazione e accoglienza turistica presentato dall’assessore Alberto Cirio stanzia 2 milioni di euro per la partecipazione a fiere e borse turistiche in Italia e all’estero, l’organizzazione di momenti informativi per giornalisti, azioni ed interventi di co-marketing nei mercati di particolare interesse.

Sono inoltre stati approvati:

- su proposta dell’assessore Barbara Bonino, il testo del protocollo d’intesa tra Regione Piemonte, Provincia di Cuneo e Comune di Mondovì per la costituzione di una cabina di regia per la realizzazione del polo logistico intermodale provinciale;

- su proposta dell’assessore Ugo Cavallera, il piano particolareggiato dell’area di via Mazzini e la contestuale variante al piano regolatore generale di Cameri (NO);

- su proposta dell’assessore William Casoni, un disegno di legge con cui si sposta al 27 novembre 2012 il termine di sospensione della presentazione delle domande per nuove aperture commerciali e trasferimento di sede di esercizi di vendita superiore a mq. 4500, un altro disegno di legge che intende uniformare le disposizioni che disciplinano i requisiti per l’esercizio dell’attività commerciale di vendita e di somministrazione di alimenti e bevande, il regolamento regionale per la conservazione dello scoiattolo rosso e il controllo dello scoiattolo grigio;

- su proposta dell’assessore Alberto Cirio, l’assegnazione al Comune di Perrero (TO) di 100.000 euro per l’adeguamento sismico dell’edificio sede della scuole elementari e medie;

- su proposta dell’assessore Paolo Monferino, il regolamento sulla protezione dai rischi da esposizione a radiazioni ionizzanti;

- su proposta dell’assessore Roberto Ravello, il nuovo regolamento sul volontariato della Protezione civile, che ne aggiorna la disciplina, l’attività e l’organizzazione;

- su proposta dell’assessore Claudio Sacchetto, la proroga al 31 dicembre 2012 della scadenza dell’accordo di programma con la Provincia di Novara per il sostegno alla rete irrigua.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.