Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

31/07/2012
Le regole per il dimensionamento scolastico.

Il Consiglio regionale ha approvato il 27 luglio all’unanimità la delibera che regola le dimensioni delle autonomie scolastiche per il 2012/2013 e per l'anno successivo. Ciò anche in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale del 4 giugno scorso, che ha passato alcune competenze in materia dallo Stato alle Regioni.

Un voto che l’assessore all’Istruzione, Alberto Cirio, ha accolto con soddisfazione: “La cosa più importante è che abbiamo mantenuto i criteri per tutelare le piccole scuole di montagna, nelle aree collinari e marginali. Non abbiamo avuto bisogno di stravolgere i criteri approvati lo scorso ottobre perché ci eravamo già discostati dalle prescrizioni della Finanziaria, decidendo per un dimensionamento ‘alla piemontese’, tarato sulle esigenze del nostro territorio. La sentenza della Corte Costituzionale ci ha permesso di rendere quei criteri ancora più a nostra misura, quindi abbiamo sottoposto al Consiglio una proposta di modifica al Piano di dimensionamento che è stata ufficialmente approvata, dopo aver già ricevuto nelle settimane passate il parere favorevole della Conferenza regionale per il diritto allo studio e della Giunta”.

Dall’anno scolastico 2013-2014 i nuovi Istituti comprensivi, che accorperanno scuole dell’infanzia, primarie e medie (fondendo le attuali direzioni didattiche e scuole medie) non dovranno più avere come minimo 1.000 iscritti, ma sarà sufficiente che tale cifra sia garantita come media in ogni provincia. Ciò significa che potranno nascere anche Istituti comprensivi con un numero inferiore di iscritti, purché ce ne siano altri con più alunni che compensino la media a livello provinciale. La priorità negli accorpamenti riguarderà innanzitutto le istituzioni scolastiche sottodimensionate, cioè quelle con meno di 600 alunni in pianura e 400 in montagna.





Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.