Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

09/11/2012
Cooperazione e sviluppo tra Alpi e Mediterraneo.

“Cooperazione territoriale e politiche di sviluppo dell’Euroregione Alpi Mediterraneo” è stato il tema del convegno svoltosi il 9 novembre nell’aula del Consiglio regionale con lo scopo di trovare soluzioni comuni per superare la crisi economica.

Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte e dell’Euroregione Alpi Mediterraneo, ha affermato che in materia di regime fiscale “gli Stati nazionali non possono essere più una camicia di forza per territori omogenei con forti affinità culturali e con sistemi socio-economici analoghi, come nel caso della Macroregione alpina che ingloba 70 milioni di abitanti nel cuore produttivo d’Europa. All’interno di un sistema che si globalizza la cooperazione tra territori omogenei è parte del diritto di autodeterminarsi”.

“Se in Piemonte - ha poi osservato Cota - abbiamo un gettito che ci consente di realizzare un regime fiscale appetibile per le imprese, non è che a vita dobbiamo essere costretti a dare a Roma tutti i soldi e avere un’imposizione fiscale del 78%. Siamo nell’Unione europea e i territori omogenei devono avere il diritto di mantenere le risorse sul territorio”.

Al convegno sono intervenuti anche il presidente del Consiglio regionale, Valerio Cattaneo, che ha sottolineato come “di fronte all’attuale crisi economica, finanziaria e sociale è urgente fare sistema, e procedere uniti, istituzioni e realtà produttive, per sostenere lo sviluppo del territorio e l’Euroregione Alpi Mediterraneo intende rispondere proprio a queste esigenze”, Gilbert Abras, vicepresidente del Csir Alpi-Arco Lemano, che ha parlato della “necessità di un Osservatorio del mercato del lavoro transfrontaliero e di contratti di lavoro transnazionali, come nel caso del tunnel del Monte Bianco”, Luciano Caveri, membro del Comitato delle Regioni e già presidente della Regione Valle d’Aosta, che ha rilevato le “carenze delle istituzioni europee nell’affrontare la crisi già dal 2008”.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.