Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

08/12/2012
Il Biglietto Integrato Piemonte arriva a Torino.

BIP, il Biglietto Integrato Piemonte, arriva nell’area di Torino. Si tratta di una smart card utilizzabile per ricaricare biglietti, abbonamenti e, in futuro, per favorire l’interscambio tra i vari mezzi di trasporto (bus, tram, metro, treni, bike&car sharing).

Il biglietto viene convalidato non più con le obliteratrici, ma semplicemente avvicinandolo ad un lettore ottico. Nella prima fase, già iniziata, prevede la distribuzione nei punti vendita autorizzati delle carte prepagate “chip on paper”, che sostituiscono gli attuali carnet urbani e suburbani da 5 a 15 corse. Tra qualche mese, le smart card potranno essere utilizzate anche come carte prepagate, ricaricabili con l’importo desiderato e utilizzabili indistintamente su tutti i mezzi pubblici.

La presentazione ufficiale del nuovo servizio è stata effettuata il 7 dicembre dall’assessore regionale ai Trasporti, Barbara Bonino, dall’assessore ai Trasporti e Viabilità del Comune di Torino, Claudio Lubatti, e dall’amministratore delegato di GTT, Roberto Barbieri, che hanno anche offerto in piazza Castello una simulazione dell’utilizzo sui bus.

“L’introduzione del BIP nell’area urbana torinese rappresenta un grande passo in avanti nella diffusione di questo nuovo sistema - ha sostenuto Bonino - Siamo ancora in una fase sperimentale, e molti titoli di viaggio saranno venduti sotto forma di carte prepagate che fungeranno da ponte in attesa di una diffusione più sistematica del BIP, che è il nostro obiettivo ultimo. Una volta che sarà attivo su tutto il territorio, avremo la possibilità di attivare un’unica tariffa regionale, che rappresenterà indubbiamente una semplificazione per l’utente, oltre a consentirci di introdurre meccanismi più trasparenti dei prezzi legati rigorosamente alle tratte percorse e di personalizzare le tariffe agevolando le fasce più deboli”.

Ricordato che la Regione ha cofinanziato l’acquisto delle tecnologie necessarie all’introduzione del sistema di bigliettazione elettronica, coprendo sino al 60% dei costi sostenuti dalle imprese ed ha individuato in 5T il soggetto gestore del processo tecnologico, Bonino ha annunciato che si sta curando una rete di vendita regionale che consentirà di ricaricare le tessere anche su Internet ed ha rassicurato che “chi decide di continuare ad acquistare il singolo biglietto non avrà nessun cambiamento di tariffa e che chi deciderà di acquistare il biglietto del Sistema ferroviario metropolitano integrato avrà la possibilità di pagare un solo ticket a 2 euro”.

L’assessore Lubatti ha dal canto suo evidenziato che “con il sistema BIP potremo controllare in tempo reale i flussi di utilizzo quotidiani del servizio pubblico, avvicinando così le curve della domanda e dell'offerta”, mentre Barbieri ha anticipato che l’inizio dell’entrata di esercizio di 176 nuovi autobus, operazione che si concluderà entro marzo.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.