Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

27/05/2015
Tutti gli appuntamenti di Party in Bici.

Il Piemonte punta sulle due ruote per creare sviluppo economico e turistico, oltre che per motivi di mobilità sostenibile e di sport inteso come mezzo per migliorare la salute e fare prevenzione. In vista della Giornata mondiale dell’Ambiente del 5 giugno è stato messo a punto un programma di iniziative denominato Party in Bici, che dal 30 maggio al 7 giugno vedrà un susseguirsi di appuntamenti organizzati da Regione Piemonte, Città di Torino, ToBike, SR Miur, Politecnico di Milano, Parco regionale del Po e delle colline torinesi, Rotary Distretto 2031, Fiab Torino Bici & Dintorni.

Ci sono le competizioni agonistiche, il Giro d’Italia e la Torino Vertical Race, che celebrano Torino Capitale dello Sport 2015, l’invito del Bike Pride a mostrare l’orgoglio di chi sceglie i pedali della bici per una mobilità sostenibile e le pedalate più impegnative di VenTo ed Explorando, che vogliono attirare l’attenzione su quelle che saranno le principali direttrici ciclabili del Piemonte, creando i presupposti per uno sviluppo economico e turistico soprattutto in alcune aree ancora marginali rispetto alle zone ad alta attrattività. L’idea è quella di intercettare il settore del turismo a due ruote, che in Paesi come la Germania produce un indotto di 9 miliardi con 190mila occupati.

“La valorizzazione ambientale - ha detto il presidente della Regione, Sergio Chiamparino, illustrando il programma con gli assessori Antonella Parigi (Turismo), Francesco Balocco (Trasporti), Giovanni Maria Ferraris (Sport), Alberto Valmaggia (Ambiente), e con l’assessore all’Ambiente della Città di Torino, Enzo Lavolta - è una nostra grande priorità. Il carattere di unicità dei nostri ambienti fluviali, unito a ciò che offriamo sotto il profilo culturale, enogastronomico, e climatico, dovrebbe farci svettare sulla concorrenza a nord delle Alpi, che attira soprattutto per la forte presenza di infrastrutture”.

La mobilità sostenibile rappresenta infatti una delle priorità della Regione Piemonte, che intende investire nella rete ciclabile sperando anche di ottenere finanziamenti europei con i progetti già presentati nei primi bandi della programmazione 2014-2020 e partecipando a quelli di prossima pubblicazione. Per questo motivo ha avviato un tavolo interdirezionale per la definizione di un progetto di rete ciclabile, perché pedalare di più significa minori immissioni di anidride carbonica in atmosfera, più salute, perché è provato che un’attività fisica quotidiana non necessariamente intensa previene rischi cardiovascolari ed obesità, più sicurezza, in quanto meno veicoli circolanti comportano minori rischi per gli utenti deboli, e tra questi ci sono proprio i ciclisti, sviluppo economico per le attività collegate al settore delle due ruote.






Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.