Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

07/10/2015
Alessandria, tre minori denunciati dalla Polizia di Stato.

La Polizia di Stato di Alessandria ha denunciato in stato di libertà tre minorenni responsabili dei reati di lesioni e furto in concorso ai danni di una 15enne nata e residente in città.

Si tratta di A.M., 16 anni, nato a Piacenza, e N.D. e N.K., fratelli di 17 anni nati in Ucraina, tutti residenti ad Alessandria e già noti per aver commesso, in passato, diversi reati tra i quali il furto e il danneggiamento.

Intorno alle 19.00 di ieri, un equipaggio delle Volanti della Questura è intervenuto in Via San Giovanni Bosco su segnalazione di rapina, ai danni della 15enne citata, commessa da un gruppetto di coetanei della ragazza.
Giunti sul posto gli operatori hanno identificato la ragazza la quale ha riferito che, poco prima, mentre si trovava in compagnia di un’amica e di due ragazzi, uno di quali è stato successivamente identificato per N.K., era stata avvicinata dal fratello di quest’ultimo e da altri due giovani.

I tre, inizialmente, avevano iniziato a “importunarla” a parole e in maniera giocosa ma, successivamente, uno di loro, N.K., aveva cominciato a spintonarla e a prenderla per il collo bloccandone i movimenti con l’avambraccio. Nel frattempo, gli altri due ragazzi, approfittando della distrazione della 15enne, avevano raggiunto la borsetta che lei aveva lasciato incustodita su una panchina e, dopo essersi impossessati del cellulare contenuto all’interno, si erano allontanati.

La ragazzina, che al momento dell’arrivo degli operatori mostrava ancora evidenti i segni dell’aggressione, tra i quali rossore al collo e ad un occhio e abrasioni al braccio sinistro, si è ricordata di aver sentito che due dei tre ragazzi si sarebbero recati nei pressi della stazione e che il terzo, invece, avrebbe raggiunto Piazza Genova. I poliziotti, pertanto, si sono immediatamente recati presso i luoghi indicati e hanno trovato A.M. e N.D. seduti su una panchina. Sottoposti a perquisizione personale, che ha dato però esito negativo, i due ragazzi sono stati condotti in Questura per ulteriori accertamenti. Stessa sorte è toccata a N.K., individuato poco dopo in Piazza Matteotti.

I primi due sono stati denunciati per il furto, in concorso, del cellulare della ragazza mentre il terzo è stato denunciato per le lesioni personali cagionatele nel corso dell’aggressione. Dell’accaduto è stato informato il P.M. presso il Tribunale di Torino che ha disposto l’affidamento dei tre minori ai rispettivi genitori.
In considerazione del fatto che i genitori di A.M., essendo fuori città, non avrebbero potuto raggiungere il figlio fino alla mattina successiva, lo stesso P.M. ha disposto di trattenere il ragazzino in Questura in attesa dell’arrivo di almeno uno dei due.









Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.