Prima pagina | Invio comunicati/articoli | pubblicità nel portale Seguici su Facebook
Aggiungi ai preferiti
Le notizie
Tutte le news Sport
Cronaca Salute
Politica Scienza
Eventi Viabilità
Consumatori
.
Sport
VOLsport Valenzana
Formula 1 2015 /
.
Archivi notizie
2016 2015
2014 2013
2012 2011
2010 2009
2008 2007
Città di Valenza
La giunta Il comune
Uffici comunali Infrastrutture
Numeri utili Mangiare e dormire
Nella storia I Monumenti
Curiosità Album foto
Valenza su Youtube

Valenza gioielli
Valenza, la città degli orafi (1960)
Inaugurazione scuole (1940)
Valenza, gli eredi (1963)
Valenza racconta..
Valenza, Villa Pastore
Valenza su Facebook
Valenza la città Sei di Valenza se
Vigili del fuoco Avis Valenza
Cuore di zampa Valenza eventi
Valenza teatro /
Le ultime da Valenza ...
Valenza e Casale per i PPU
Nasceranno gli orti urbani.
Ex orafi denunciati per ricettazione.
Oro in tv senza dichiarare niente.
Nuovi limiti di velocità sulle strade.
Tentano furto in oreficeria, arrestati.
Ruba 1500 euro all' ex fidanzata.
Rapina a mano armata in centro.
L'acqua a 5 centesimi.
Un numero per le visite ed esami.
Il bilancio sulle nostre strade.
Comunicato AMV per i cassonetti
Sportello Unico Socio Sanitario.
Nuovo ambulatorio di Allergologia
Parte il riciclaggio dei rifiuti organici
Leggi la posta
Login Password
Hai dimenticato i tuoi dati?
Vuoi attivare TUONOME@valenza.it ?
contatta il centro servizi

03/12/2015
Le eccellenze e le criticità della sanità piemontese.

Risultati positivi come la mortalità a 30 giorni dopo un infarto acuto del miocardio inferiore alla media nazionale e la riduzione dei parti cesarei e criticità come l’eterogeneità di efficienza tra le varie strutture sono alcuni dei dati riguardanti il Piemonte contenuti nel Piano nazionale esiti 2014 sviluppato da Agenas per conto del Ministero della Salute e, dopo la diffusione delle prime anticipazioni, presentato ufficialmente il 1° dicembre presso le Molinette di Torino dall’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta.

Altri esempi: per quanto riguarda il bypass aortocoronarico, a fronte del Regolamento ministeriale che fissa al 4% per struttura la mortalità massima a 30 giorni dopo intervento, le percentuali sono nettamente inferiori; l'angioplastica primaria, intervento di provata efficacia nel ridurre la mortalità per infarto acuto del miocardio, è in aumento anche se il valore medio regionale risulta lievemente inferiore al nazionale; sono superiori alla media nazionale la degenza post-operatoria per colecistectomia laparoscopica inferiore a 3 giorni e gli interventi per frattura di femore trattati entro i due giorni, dato temporale fondamentale per ridurre la mortalità o complicanze invalidanti; il ricorso al parto chirurgico si riduce anche in Piemonte, con un valore medio inferiore al 20%.

Per migliorare ancora i risultati l’assessore Saitta ha le idee chiare: “Continueremo nell'operazione di accorpamento per garantire maggiore efficienza. La rete ospedaliera che abbiamo disegnato nasce da questi dati: strutture con maggiori volumi di attività garantiscono interventi e cure migliori. La prossima sfida sarà l’applicazione della delibera con la quale abbiamo definito gli ospedali di riferimento per le varie patologie tumorali”.







Valenza on line© 2000-2016 |. Segnala eventi/articoli.| Prendi le notizie | Pubblicità nel portale
Il sito non é da considerarsi una testata giornalistica, pertanto non viene considerato un prodotto editoriale soggetto alla disciplina ai sensi della legge n. 62 del 7.3.2001. Le notizie pubblicate provengono da comunicati stampa fornite da agenzie e comuni sparsi nel territorio.